Home
Il progetto
Complessi anni '60
Precursori anni '60
Dopo gli anni '60
Gli anni 2000
Orchestre del passato
Banda di Jesi
Testimonianze
Locandine
Locali e Club
Autori del progetto
Scuole musicali
Contatti

 

 
 
 
 

 

 
 
IL PROGETTO

Jesi Graffiti ha lo scopo di ricostruire per quanto possibile alcuni periodi musicali storici e irripetibili della nostra Vallesina, avvalendosi delle tecnologie informatiche e telematiche come strumenti di supporto a tutto il materiale che potrÓ pervenire.

Il tema centrale è il periodo relativo agli anni '60, che vide una importante svolta della musica con il genere “beat”, a volte dirompente e trasgressivo, quasi sempre di rottura con la tradizione rappresentata allora dai cosiddetti “matusa” e “bempensanti”.
Gli arrangiamenti delle canzoni, rispetto alle orchestre del passato, erano molto semplici e questo permise a molti giovani di formare velocemente dei complessi, così venivano chiamati allora, e salire presto sopra un palco a suonare.
La formazione tipica poteva emulare quella dei Beatles (chitarra solista, chitarra ritmica, chitarra basso, batteria, voci comprese), dei Rolling Stones (con il cantante aggiunto), dei Procol Harum (con l’organo) o delle formazioni di Rhythm & Blues (con strumenti a fiato).
Rispetto al passato i giovani diventarono finalmente protagonisti e usarono spesso la musica come strumento di ribellione.

Gli altri temi riguardano i periodi prima e dopo gli anni ’60, compresi gli anni 2000, con un particolare omaggio alla banda di Jesi che nel corso degli anni ha saputo formare tanti musicisti jesini.

Il sito è dedicato a tutti coloro che hanno vissuto in prima persona quelle esperienze e amano ricordare quei momenti di entusiasmo e giovinezza insieme a buona musica, blue jeans, minigonna e... capelli lunghi.

Si invita chiunque a partecipare inviando foto, racconti, considerazioni, aneddoti e curiosità.